Home >> Ingredienti Phen375 >> Capsaicina

Capsaicina

peperoncini - capsaicinaLa capsaicina è il principale composto bioattivo del peperoncino, responsabile del suo caratteristico gusto pungente (piccante) e di molti dei suoi benefici per la salute.

I peperoncini sono ricchi di varie vitamine e minerali.

Tuttavia, dal momento che vengono assunti solo in piccole quantità, il loro contributo per l’assunzione giornaliera è molto piccolo.

  • Vitamina C: I peperoncini sono molto ricchi di vitamina C. La vitamina C è un potente antiossidante, importante per la guarigione delle ferite e la funzione immunitaria.
  • Vitamina B6: Una famiglia delle vitamine del gruppo B, alcune delle quali svolgono importanti funzioni nel metabolismo energetico.
  • Vitamina K1: Conosciuta anche come fillochinone, la vitamina K1 è essenziale per la coagulazione del sangue e per la salute di ossa e reni.
  • Potassio: Un minerale essenziale per la dieta che svolge una varietà di funzioni nell’organismo. Un adeguato apporto di potassio può ridurre il rischio di malattie cardiache.
  • Rame: Spesso assente nella dieta occidentale, il rame è un oligoelemento antiossidante essenziale, importante per le ossa forti e i neuroni sani.
  • Vitamina A: I peperoncini sono ricchi di beta-carotene, che viene trasformato in vitamina A nell’organismo.

I principali composti bioattivi del peperoncino sono:

  • Capsantina
  • Violaxantina
  • Luteina
  • Capsaicina
  • L’acido sinapico
  • L’acido ferulico

Il contenuto di antiossidanti nei peperoncini maturi è molto più alto rispetto a quello dei peperoncini verdi non maturi.

I benefici per la salute della Capsaicina.

Sollievo dal Dolore

Uno studio ha dimostrato che quando il peperoncino (2,5 grammi/al giorno) veniva somministrato ai pazienti con pirosi (dispepsia) faceva peggiorare il dolore all’inizio del trattamento di 5 settimane, ma migliorava nel tempo.

Questo è supportato da un altro piccolo studio che ha dimostrato che 3 grammi di peperoncino al giorno per 6 settimane migliorava il bruciore di stomaco nei pazienti con reflusso acido.

L’effetto di desensibilizzazione non sembra essere permanente e uno studio ha dimostrato che veniva invertito 1-3 giorni dopo la cessazione del consumo di capsaicina.

Perdita di peso

perdita di peso

Ci sono alcune prove che dimostrano che la capsaicina può favorire la perdita di peso, riducendo l’appetito e aumentando la combustione dei grassi.

Infatti, gli studi hanno dimostrato che 10 grammi di peperoncino possono aumentare in modo significativo la combustione dei grassi sia negli uomini che nelle donne.

Altri studi più recenti hanno supportato questo, dimostrando che la capsaicina è in grado di aumentare notevolmente la combustione dei grassi.

La capsaicina può anche ridurre l’apporto calorico. Uno studio condotto su 24 consumatori abituali di peperoncino ha dimostrato che la capsaicina prima di un pasto causava una riduzione dell’apporto calorico.

Un altro studio ha dimostrato una significativa riduzione di appetito e apporto di energia solo in coloro che non consumavano regolarmente peperoncino.

Non tutti gli studi hanno dimostrato l’efficacia del peperoncino. Altri studi non hanno evidenziato effetti significativi nell’assunzione di calorie o nella combustione dei grassi.

Nonostante i risultati misti, sembra che il consumo regolare di integratori contenenti capsaicina possa essere utile per la perdita di peso quando si unisce ad uno stile di vita sano.

Tuttavia, probabilmente non sono molto efficaci da soli; nel tempo si può sviluppare una tolleranza agli effetti della capsaicina, che ne limita la sua fruibilità.

Conclusione

La capsaicina può favorire la perdita di peso se unita ad uno stile di vita sano e può aiutare ad alleviare il dolore causato dal reflusso acido.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*